New Zealand Stories

PDF-file by Katherine Mansfield

New Zealand Stories PDF ebook download "Non c'è crepuscolo nelle nostre giornate neozelanesi, ma una curiosa mezz'ora in cui tutto appare grottesco, spaventevole, come se lo spirito selvaggio di questa terra si aggirasse deridendo ciò che vede."

Per quanto relegata ai confini del mondo e della letteratura, con la sua produzione essenzialmente novellistica e centrata, per lo più, sulla natia Nuova Zelanda, quello di Katherine Mansfield è un nome che si vede accostato a quelli di T.S. Elliott, Joyce, Woolf e Lawrence. Una sorpresa, subito manifestata dalla prime pagine, per chi, come me, conosce poco o nulla di questa autrice.
Questa raccolta si presente benissimo come summa delle sue potenzialità, della vastità tematica e stilistica della sua scrittura, che davvero non ha nulla da invidiare ai grandi della letteratura. E' vero, manca un grande romanzo che porti il nome della Mansfield all'attenzione di un auditorio aduso alla narrazione di grande respiro, ma davvero non c'è forma migliore del racconto per la Mansfield. E' nel racconto che si celebra l'incontro tra particolare e universale, tra le storie brevi, di vita quotidiana, e i grandi temi universali dell'umanità. Con un occhio vigorosamente femminile la Mansfield racconta storie apparentemente di poco conto per scolpire ruoli e funzioni della società neozelandese, i rapporti tra i sessi e quelli tra generazioni, ed è singolare che, almeno a mio avviso, è nei rari caratteri maschili che raggiunge elevati picchi di introspezione psicologica, nulla da invidiare a Joyce o alla Woolf. Ma questi sono racconti neozelandesi, come indica chiaramente il titolo italiano: racconti di una terra che si fa sentire fisicamente, sotto i piedi, apparendo di sfuggita come macchia verde, cespugli, o come il mare che sorprende una bambina, timorosa che l'acqua possa invadere la terra. Non si tratta solo di inserire in racconti universali il particolare di una terra natia: la Mansfield attinge al materiale offerto dalla natura per trarne un simbolismo tutto suo, anche extranaturale (come la casa delle bambole).
Se il giudizio per il valore intrinseco dell'opera della Mansfield è largamente positivo, di grado inferiore è il giudizio dell'esperienza di lettura, che ha sofferto le debolezze inevitabili di un testo che vuole essere summa letteraria: vale a dire, leggere tutti questi racconti insieme affatica la lettura, appiattisce l'ampiezza tematica, restituendo la fallace sensazione di una lettura assai ripetitiva, monotematica, a tratti persino noiosa. Il ripetersi dei temi e anche dei caratteri (e, talvolta, degli stessi personaggi) si rivela un rovescio della medaglia, amplificato poi dall'imperante presenza femminile, che va quasi a trasfigurare il gineceo narrativo, teatro delle vicende dei racconti, in un utopico mondo matriarcale.
La soluzione, forse, potrebbe essere una differente esperienza di lettura, una diversa fruizione e interazione con il testo. Non un libro da leggere in tre giorni, ma un libro da cui attingere, saltuariamente, un racconto o due, che si facciano compagnia invasibile e costante per un più lungo periodo di tempo. Troppe vite condensate in un testo solo e in una vita sola: questa, forse, la maledizione di Katherine Mansfield.

eBook New Zealand Stories

FilenameFormatSizeDownload
new_zealand_stories.pdfPDF6.3 Mb
new_zealand_stories.rarRAR-archive5.67 Mb
new_zealand_stories.torrenttorrent0.08 Mb